Facebook Twitter
mgtzon.com

La Catena Di Approvvigionamento Riflettente Nella Produzione

Pubblicato il Febbraio 12, 2022 da Ryan McAllister

La difficile situazione pubblicizzata delle attività manifatturiere nel Regno Unito ha comportato un requisito sempre crescente per la riduzione dei prezzi interni e oggi, più che mai, l'attenzione è stata a scapito delle catene di approvvigionamento. La natura delle catene di approvvigionamento e la loro costruzione è comunque spesso trascurata e molti dei costi interni possono essere rimossi esaminando la strategia totale della catena di approvvigionamento. Creando una catena di approvvigionamento che rifletta i requisiti dei client interni, molte di quelle inefficienze precedentemente non identificate possono essere rimosse e a seguito delle prestazioni migliorate.

Esistono tre classi di prodotti che possono essere utilizzate per specificare la strategia della catena di approvvigionamento per un'azienda manifatturiera tipica. In primo luogo ci sono i prodotti principali prodotti su base continua e formano la maggior parte della quantità di produzione in un determinato periodo. In secondo luogo ci sono prodotti fabbricati regolarmente per soddisfare le esigenze dei clienti o per soddisfare una domanda ricorrente e infine ci sono quei prodotti che sono fabbricati per requisiti specifici del cliente su base irregolare. Le 3 categorie sono talvolta conosciute come corridori, ripetitori e estranei.

Esiste una connessione indiscutibile tra la classificazione di tali tipi di prodotto e l'organizzazione della catena di distribuzione necessaria per supportarli. Ogni classificazione prende una strategia di fornitore e una politica di inventario diversa per poter massimizzare il turnover dell'inventario. A titolo di esempio, i sistemi di rifornimento come Kanban potrebbero essere altamente applicabili alle parti utilizzate nel gruppo dei corridori a causa delle tariffe di ingestione, ma applicati al gruppo Strangers possono introdurre quantità più elevate di scorte su componenti a lungo tempo. La scelta dei corretti piani della catena di approvvigionamento porterà di conseguenza a due sistemi diversi, uno per i corridori e uno per gli estranei. La catena di approvvigionamento dei corridori sarà spesso estremamente efficiente con un focus sul costo dei componenti, sulla qualità e sulle prestazioni di consegna dei fornitori. La catena di approvvigionamento di Strangers, tuttavia, dovrà rispondere alle richieste irregolari dei clienti e il focus sarà sui tempi di consegna dei fornitori e sulla capacità di soddisfare queste richieste difficili da prevedere. I ripetitori probabilmente incorporeranno entrambi i sistemi e avranno bisogno di decisioni caso per caso su quale strategia seguire per ciascun elemento. I ripetitori quindi in genere si prestano alla detenzione di inventario tattico che richiede una revisione regolare ma fornisce una capacità definita per la produzione.

La classificazione della merce in questo modo identifica i requisiti di produzione e di conseguenza identifica il tipo di supporto della catena di approvvigionamento necessaria per raggiungere gli importi di produzione desiderati. Ancora più importante, e spesso troppo troppo, le strategie basate su questa semplice analisi hanno maggiori probabilità di supportare i requisiti dei clienti.

Avendo definito i gruppi di merci e le mode delle catene di approvvigionamento necessarie per supportare le diverse esigenze dei gruppi di prodotti, le stesse catene di distribuzione devono essere sviluppate in base a queste esigenze. Il successivo programma di sviluppo dei fornitori può quindi essere adattato per soddisfare i vari requisiti della catena di approvvigionamento e quindi incoraggiare le esigenze di produzione e successivamente il cliente finale nel modo più adatto.

Ci sono molti strumenti e tecniche disponibili per migliorare le prestazioni complessive della catena di approvvigionamento, ma pochi sono stati sviluppati per aiutare a stabilire un piano di sviluppo dei fornitori.

Una tecnica indicata alla percezione del cliente delle mappe del posizionamento di AS. Ciò può fornire informazioni utili identificando quali provider supportano i miglioramenti della catena di approvvigionamento. A titolo di esempio, un certo numero di aziende manifatturiere continuano ad acquistare volumi relativamente bassi di componenti da grandi rivenditori, il cui prezzo, consegna e qualità part -al di là del cliente a seguito della percezione del cliente da parte del cliente ". Questi fornitori hanno quindi una capacità sproporzionata di alterare in modo dannoso la capacità di produzione dei clienti più piccoli.

Nel migliorare la catena di approvvigionamento e nella produzione della strategia di crescita, il "posizionamento del fornitore" può essere impiegato per garantire l'integrità della distribuzione fornendo una comprensione di come i molti fornitori vedono il cliente insieme ai gradi di interazione necessari per mantenere buone relazioni . Questa tecnica ha un ulteriore vantaggio in quanto identifica potenziali punti deboli o disallineamenti nelle connessioni della catena di approvvigionamento che, una volta enfatizzate, possono essere risolte.

Il programma di classificazione dei prodotti e quindi la creazione della catena di approvvigionamento per soddisfare i requisiti di produzione può certamente aiutare a identificare la direzione strategica per lo sviluppo della catena di approvvigionamento. Le attività risultanti non creano solo una catena di approvvigionamento più snella ma presenteranno un maggiore controllo dell'inventario e una migliore comprensione dei requisiti dei clienti interni.

Esiste una connessione estremamente tra le tre influenze principali all'interno di qualsiasi società di produzione. Identificazione della domanda dei consumatori, della capacità di produzione e del flusso di materiali per soddisfare ciò che deve unirsi con parametri e procedure chiaramente definiti per creare l'output richiesto. I fallimenti in qualsiasi area causano un effetto domino che porterà alla mancata consegna in tempo in totale e infine ai clienti infelici.

La velocità del requisito definisce i requisiti per la capacità e il flusso di sostanze, ma non dovrebbe essere isolata o ignorata come spesso accade. Le variazioni della domanda o delle richieste dei clienti possono essere soddisfatte solo avendo un cerchio equilibrato.

Ogni funzione in questo modello è determinata dagli altri e deve quindi lavorare all'interno dei confini esatti per raggiungere un obiettivo comune. La chiave quindi per ridurre le inefficienze in una catena di approvvigionamento sta nella comprensione e nella gestione di queste relazioni che è il punto iniziale per raggiungere una catena di approvvigionamento riflessiva.